Un’estate di segni e di sogni per vivere Fidenza

“D’estate segni e sogni” è la rassegna pensata per animare le sere estive con cultura, spettacoli e divertimento attraverso 7 eventi diversi.

 

Dopo un giugno scoppiettante pieno di iniziative, anche i mesi di luglio e agosto offrono tante possibilità di svago per vivere la città anche in estate. Questa rassegna arricchisce la programmazione estiva del cinema, delle Notti bianche e delle serate in piscina e fa sì che la scelta di intrattenimento sia veramente variegata. Mi fa anche piacere che la piazza ritrovata e il palazzo dell’ex Liceo, che abbiamo recuperato lo scorso anno, diventino nuovi spazi culturali e di incontro per i fidentini

ha commentato il sindaco Andrea Massari.

Come ha sottolineato l’assessore alla Cultura, Maria Pia Bariggi,

le sere d’estate costituiscono dei segni per avvicinarci all’identità di cui i nostri luoghi sono portatori. La rassegna propone intrattenimenti e occasioni di incontro in più luoghi della città. Le proposte costituiscono un compromesso: si tratta di convergenze fra diverse tipologie di spettacoli quali le serate liriche, i giochi di fuoco, i canti e le danze del Salento, le musiche del Malawi, gli eventi declinati da Jamais Vu. Serate belle e iperattive. Colorate e vistose, sbriciolate con effetti diversi per permettere anche di sognare.

 

Si parte giovedì 13 luglio alla Torre Medievale di piazza Duomo (ore 21.30) con la serata lirica Nessun dorma. Protagonisti il baritono fidentino Romano Franceschetto, il soprano Tania Bussi, il tenore Francesco Pavesi e la pianista Iulia Relinda Ratiu.

L’appuntamento del 13 luglio sarà una serata lirica a tutti gli effetti, mentre nella serata del 20 luglio compare un sax e il programma spazierà da arie del ’600 e ’700 fino a Rachmaninov e Piazzolla. L’idea è quella di far comprendere che la lirica non è un genere di nicchia e che rappresenta il passato della musica moderna

ha spiegato Romano Franceschetto.

Sabato 15 luglio alle 21.30 piazza Garibaldi ospiterà Streghe: giochi di fuoco del teatro di strada di Isola Dovarese con la Compagnia Teatro all’Improvvista.

Giovedì 20 luglio alle 21.30 alla Torre Medievale di piazza Duomo, torna la lirica con Nessun dorma. Si esibiranno in una grande performance: il baritono fidentino Romano Franceschetto, la pianista Iulia Relinda Ratiu e il sassofonista Roberto Vignoli.

Il 22 luglio in piazza Verdi alle 21.30 la XV Edizione di Musica in Castello fa tappa a Fidenza con Officina Zoe. Mamma sirena – Canti e danze del Salento dell’Associazione Piccola Orchestra Italiana. In caso di maltempo lo spettacolo si terrà al Teatro Magnani.

Domenica 30 luglio in piazza Verdi alle 21.30 torna a Fidenza l’Alleluja Band, che quest’anno celebra il 40° anniversario. Con il concerto-spettacolo Zikomo – Grazie – Thank You l’Alleluja Band porterà in scena il Malawi, il cuore caldo dell’Africa. In caso di maltempo lo spettacolo si terrà al Centro giovanile di via Mazzini.

Quest’anno l’Alleluja Band celebra i 40 anni della sua nascita ad opera di padre Mario Pacifici. Ogni anno sceglie una parola e quella del tour 2017 è Zikomo, che vuole dire grazie. E’ uno spettacolo bellissimo e rappresenta anche un grande e riuscito progetto di solidarietà sociale che promuove progetti in Malawi, una regione poverissima. Lo spettacolo condivide i valori di fratellanza universale, giustizia misericordiosa e solidarietà gioiosa, come dice padre Mario

ha spiegato Ambrogio Ponzi.

Il 6 agosto torna l’appuntamento con La Notte delle Pievi: la visita guidata itinerante alla Pieve di Cabriolo, alla Cattedrale e all’Abbazia di Castione Marchesi. L’incontro è alle ore 20.00 allo Iat R Casa Cremonini. La prenotazione è obbligatoria al numero: 0524 83377.

Con Classico, l’Associazione Jamais Vu propone tre week end di eventi tra cultura e divertimento. Il 21, 22 e 23 luglio, il 4, 5 e 6 agosto, il 1, 2 e 3 settembre: spettacoli, concerti, mostre e cocktails all’ex Liceo Classico di piazza Matteotti.

Abbiamo accolto e lanciato un’altra sfida alla città: proporremo gli spazi dell’ex liceo, i portici e la piazza svelata in un modo tutto nuovo, all’insegna della multisensorialità. La piazza ritrovata è un richiamo potenziale per grandi pubblici. Proporremo musica funk, blues, spazi espositivi, concerti, cocktails e allestiremo anche panche e tavoli per chi desidera mangiare nella nuova piazza portandosi qualcosa. E’ nata inoltre una collaborazione con l’Arci Taun

ha spiegato Luca Garulli, segretario dell’Associazione Jamais Vu.

 

La locandina degli eventi è scaricabile a questo link.

 

Fonte: Comune di Fidenza

You may also like...